Comunità MSNA “Minotauro”

La Comunità ha una capienza massima di dieci posti; le nazionalità prevalentemente accolte sono: Albania, Marocco, Tunisia e Pakistan. L’èquipe è composta da sette educatori, tre adulti accoglienti a sostegno delle notti e della supervisione dei pasti, un coordinatore e un supervisore.

Perchè “Minotauro”?

Il Minotauro è una figura della mitologia greca. Figlio del Toro di Creta e di Pasifae, regina di Creta e moglie del Re Minosse, era un essere mostruoso e feroce, con il corpo di un uomo e la testa di un toro. Nato da una feroce punizione divina per mano di Poseidone che volle punire il Re Minosse per non aver sacrificato il Toro quando gli fu donato dagli dei, fece in modo che la moglie Pasifae si potesse innamorare della bestia e potessero procreare il Minotauro, confinato poi nel Labirinto costruito da Dedalo per tenerlo lontano dagli uomini. Il Minotauro si cibava di giovani fanciulli ateniesi che venivano sacrificati al triste destino, fino a quando un giorno il coraggioso ed astuto Teseo con l’aiuto di Arianna riuscì a sconfiggerlo ed a uscire indenne dal labirinto.

Il Minotauro e la sua sconfitta rappresentano la metafora del possesso da parte dei giovani adolescenti delle capacità e delle risorse notevoli per affrontare le proprie paure, le proprie angosce o per gestire le proprie pulsioni. Nonostante ciò, nelle difficoltà è anche necessario che si sappiano affidare e fidare di chi può supportare e gli possa fornire strumenti o strategie che ne permettano il superamento, consapevoli dello sforzo di doverle poi affrontare vis à vis.

Una volta superata la difficoltà si ritroveranno più forti, maturi e capaci di riconoscersi diversi, avranno così operato la metamorfosi che li arricchirà.

Il labirinto, insieme al Minotauro e Teseo, è in realtà il personaggio principale di questo racconto: esso rappresenta lo sforzo che continuamente compie l’adolescente o il giovane adulto per gestire le proprie risorse e i propri limiti, ma rappresenta anche la capacità che egli ha di ritrovarsi, riconoscersi, crescere e trasformarsi.

Il labirinto è un luogo terapeutico, protetto, che gli permette di affrontare serenamente il suo rito di passaggio.

Dove siamo

Via Brasili 91, Modena MO

Telefono

+39 059 366 310

Fax

+39 059 314 244

© 2020 Caleidos Cooperativa Sociale Onlus. P.iva. 01663020368 | Privacy | Cookies | Credits

Dona il tuo 5 X 1000 a Caleidos. Codice Fiscale 01663020368